Traumph alla Radio

Data pubblicazione: 16 Luglio 2019
Traumph alla Radio

Già che, nel bene e nel male, non ci facciamo mancare mai niente, abbiamo fatto anche questa esperienza in radio. Mondo lontano da noi, ma allo stesso tempo vicino, perché è pur sempre un modo per entrare in contatto diretto con la gente, che è una delle cose che ci piace di più.

E così, in un tranquillo pomeriggio di aprile, abbiamo ricevuto la telefonata da parte della redazione di Radio Roma Capitale, che ci invitava per un’intervista.

All’inizio eravamo titubanti anche perché, per quanto possiamo essere uniche e inimitabili, il sospetto che, oltre a noi, altri millemila imprenditori, professionisti, freelancers avessero ricevuto lo stesso invito ci ha ovviamente sfiorate, ma poi abbiamo pensato: in radio ci andranno tutti, ma qualcuno no! E noi siamo prezzemoline sì, ma sempre per una giusta causa: divulgare cultura e contenuti “di spessore”, ma con molta leggerezza, per carità. Non si può pensare allo studio solo come a qualcosa di pesante e destinato solo a pochi eletti.